James Taylor e Timberland

Read Article →
Oggi si va, niente scuse. Sono giorni che lo dico, ma oggi non voglio sentir palle: bisogna comprare un nuovo paio di scarpe a...
Posted by : Marina Viola
2 Comments

Roba minima

Read Article →
 È venuto fuori che le canzoni di Jannacci le può cantare solo Jannacci, perché non è una roba di cantare, è una roba di metterci q...
Posted by : Marina Viola
4 Comments

La palestra può aspettare

Read Article →
Sono già le undici e un quarto, ma ho fatto tutto, o quasi: letti (tranne il mio), messo in ordine, mi sono pesata (aumentata d...
Posted by : Marina Viola
39 Comments

Turkey Day

Read Article →
Ironicamente, la festa del Ringraziamento nasce da un improbabile incontro tra gli Europei conquistatori e i nativi Americani. Pare...
Posted by : Marina Viola
1 Comments

Topi e Gaber

Read Article →
I cani stanno diventando matti. Fanno versi come se mi volessero dirmi qualcosa. Uno da una parte, uno dall’altra. Io ignoro, e mi gu...
Posted by : Marina Viola
0 Comments

Press play

Read Article →
Dunque si, la mamma se ne è partita, ancora una volta. Quando l’ho lasciata all’aeroporto, dopo l’ultima sigaretta fumata ormai senza ...
Posted by : Marina Viola
0 Comments

Via Lomellina, Cambridge, MA

Read Article →
C’è chi a fine serata accende la tele. C’è chi si fa il bidé, e chi invece si lava i denti con il filo interdentale, da bra...
Posted by : Marina Viola
1 Comments

Petra

Read Article →
Ieri ho portato Petra dal veterinario, perchè erano ormai mesi che scagazzava dappertutto. Dopo tutto, la gatta aveva vent’anni. Vent’...
Posted by : Marina Viola
0 Comments

Pensieri notturni

Read Article →
Mio padre. Anzi, il mio papà. Me lo sento così distante. Come se io non avessi fatto parte per niente della sua vita. Qua...
Posted by : Marina Viola
0 Comments

Senz'apostrofo

Read Article →
Diciottanni. Senza neanche l’apostrofo perchè a dicottanni si può, ostia. Roba che neanche i miei genitori, per motivi ovvi, sono arri...
Posted by : Marina Viola
0 Comments

Il silenzioso mondo dei vulnerabili

Read Article →
Me lo aveva detto, con il suo sorriso sempre pronto, e i suoi occhiali tipo architetto. Lo aveva detto mentre eravamo, ancora una volt...
Posted by : Marina Viola
1 Comments

I Ronco

Read Article →
http://www.youtube.com/watch?v=pN_Nva5k-0E   Ogni estate era sempre la stessa solfa: si arrivava a Bordighera, alla fine della...
Posted by : Marina Viola
0 Comments

Due spaghi

Read Article →
La mattina è iniziata dolcemente, questa domenica di Becket. Sofia, Dan e Emma si sono svegliati prima di me, per comprarmi dei b...
Posted by : Marina Viola
0 Comments

dubbi

Read Article →
Se è vero che il rumore è qualcosa che ha bisogno di qualcuno per essere sentito, se un albero cade quando nessuno può sentirlo, fa ru...
Posted by : Marina Viola
1 Comments