A proposito di liste


L'estate è lunga. Come le liste che si rispettano. Ecco due delle mie.
    Domande a cui ho sempre risposto di no:
  • -       Vuoi ballare?
  • -       Andiamo a fare karaoke?
  • -       Ti piace il fegato?
  • -       Sei astemia?
  • -       Hai mai visto Via Col Vento?
  • -       E una frittatina, stasera?
  • -       Andiamo a vivere in Svizzera?
  • -       Vuoi smettere di fumare?
  • -       Ti porto a un concerto di Don Lurio
  • -       Un bel vestitino ghepardato?
  • -       Sai fare la maionese in casa?
  • -       Ci facciamo una pera?
  • -       Vuoi giocare a scacchi?
  • -       Vuoi un altro figlio?
  • -       Iscriviamoci a un bel corso di punto croce
  • -       Mi spieghi le divisioni con due cifre?
  • -       Mi chiami Ciccio?
  • -       Posso chiamarti Ciccina mia?
  • -       Hai mai pensato di andare a fare una bella gita in pulman, e poi dormiamo tutti al rifugio?
  • -       Ti piace la musica country?


Cose da abolire:
  • -       i sandali con le calze
  • -       il puré istantaneo
  • -       la noia
  • -       CL
  • -       la coca cola alla ciliegia e alla vaniglia
  • -       la puzza dei cani bagnati
  • -       il traffico
  • -       la sabbia nel culo dopo una giornata in spiaggia in cui ci si è scottati
  • -       l’accento bergamasco
  • -       i brufoli
  • -       quelli che fanno i puzzle da mille pezzi e poi li incorniciano
  • -       la puzza di sudore tra le lenzuola
  • -       le zanzare
  • -       l’acqua tiepida
  • -       le cornamuse
  • -       la cacca che si schiaccia con le scarpe
  • -       le piante secche
  • -       la voglia di maron glacé anche quando sai che non ce ne sono
  • -       tutti quelli che sanno a memoria anche solo tutta una canzone di Toto Cotugno
  • -       gli amici che ti parlano alle spalle
  • -       i cori alpini e chi li canta
  • -       i leccaculo
  • -       le armi
  • -       le vene varicose
  • -       le vacanze a Rimini o a Riccione





Nessun commento:

Posta un commento