Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Quella foto

  Oggi ho finalmente ritrovato una foto di Luca quando era piccolo che cerco da qualche giorno. Guardandola si apre dentro di me una specie di lampada di Aladino e mi viene fuori tutto: il suo vestitino che aveva comprato mia mamma, il cavallino a dondolo dell'Ikea, che Luca non ha mai usato, lo stereo con tutti i CD, la moquette di quella casa, la prima che io e Dan avevamo comprato, che era in un boschetto appena fuori Amherst, nella parte ovest del Massachusetts dove è cresciuto Dan. Ricordo la stufa a legna, ricordo le porte finestre della sala e dello studio. Ricordo anche che Luca era da poco stato diagnosticato con la sindrome di Down e che noi eravamo, come dire, nella merda. Più di tutto ricordo la solitudine di quel periodo.   Prima della diagnosi, io, la mia amica Paula e la mia amica Jen ci incontravamo, di solito a casa mia. Avevamo tutte e tre ‘sti bimbi sempre attaccati alle tette, da cambiare, da fare addormentare e stavamo sempre insieme. Benché sapessi che Luca av

Ultimi post

Il gioco dell'oca

Vaccino sì, vaccino no

Autismo di merda, prima o poi ti becco

Giardinetti Giuseppe Viola (in arte Beppe)

tran tran ma senza il tram

Sensi di colpa ne abbiamo?

Solitudine, quella sconosciuta

No dai, non chiedermi di Luca